LOADING...

Torna Su

Maggio 3, 2024

SECCO torna con un nuovo album con tantissimi nomi della scena rap

By
  • 0

SECCO ha lanciato il suo ultimo album, “SECSY SHAKE”, disponibile su tutte le principali piattaforme digitali e distribuito da Chandelier Music.

Quest’opera segna il ritorno del rinomato liricista milanese, dopo il successo del singolo “Anubi” con Nerone, Ame 2.0 e DJ Lil Cut. L’intero album è stato prodotto da Carlito Shak3.

“SECSY SHAKE” rappresenta un’emozionante novità per gli appassionati dell’urban italiano. Le 9 tracce, frutto della collaborazione tra SECCO e Carlito Shak3, vantano la partecipazione di numerosi talentuosi artisti hip-hop. L’album esplora varie tematiche e trasporta l’ascoltatore attraverso paesaggi sonori diversificati, mantenendo sempre la firma distintiva del liricista di Microfili Crew e il caratteristico sound del produttore milanese.

Tra gli ospiti presenti nel progetto ci sono Nerone, Warez, Ame 2.0, Lanz Khan, Faser, Casba, Ricky Ramirez, Carlo Flow, Morto47, Falco ZC, Nepho Rogodentro, Angelo Sauvages, Peter Wit e Rotsy Tiem, oltre al contributo di DJ Lil Cut agli scratch.

“SECSY SHAKE” si presenta come un lavoro di alta qualità, che unisce l’attenzione per i dettagli tipica degli album alla freschezza delle mixtape, sicuramente apprezzata dai fan. È un’opera che mette in risalto le abilità di SECCO con le parole e il suo stile inconfondibile, insieme alle sonorità distintive e alla varietà di influenze di Carlito Shak3, confermando il loro proficuo sodalizio artistico.

 

CREDITS 

Titolo: SECSY SHAKE

Artista: Secco

Featuring: Nerone, Warez, Ame 2.0, Lanz Khan, Faser, Casba, Ricky Ramirez, Carlo Flow, Morto47, Falco ZC, Nepho Rogodentro, Angelo Sauvages, Peter Wit, Rotsy Tiem e DJ Lil Cut (agli scratch)

Produzioni: Carlito Shak3

Mix & Master: Fato W

Distribuzione: Chandelier Music 

Prev Post

Met Fish sempre più vicino al disco firma con Orangle…

Next Post

“LA MESSA DELLA JUNGLE” il nuovo singolo di DJ ALADYN,…

post-bars
Mail Icon

Newsletter

Ottieni ogni aggiornamento settimanale e approfondimenti